Sono Davide, ho 28 anni, abito a Verona e ho trascorso circa 13 anni fuori famiglia. Per di più in affido presso delle famiglie ma ho avuto anche una piccola esperienza in comunità.

Attualmente sono infermiere: una professione che mi realizza molto.

Le difficoltà che ho dovuto affrontare dopo aver compiuto 18 anni sono state molteplici: sia di carattere emotivo che pratiche e organizzative.

Come si compila un buon curriculum? Quale lavoro fa più per me? Come si sceglie un appartamento? La residenza come si cambia? E il conto corrente?

Tutte domande che mi sono posto – domande legittime che ogni ragazzo si pone – una volta da solo, maggiorenne e per la legge capace di badare a se stesso.

Emotivamente ero un po’ confuso: poca autostima, la sensazione di non farcela, di fare un casino, di scegliere in modo sbagliato o affrettato. Poca fiducia nei miei mezzi.

Meno male che al mio fianco ho avuto delle persone che mi hanno guidato e spronato nel migliorare sempre più la mia vita!

Ai ragazzi come me direi: è vero, è difficile. Ma non impossibile. Abbiamo avuto delle difficoltà ma abbiamo delle risorse incredibili: basta scovarle e utilizzarle al meglio.

Il cammino è tortuoso ma noi abbiamo coraggio da vendere!